fbpx

30 canzoni per un viaggio on the road

E’ da tanto che mi immagino alla guida di un’auto o un van su una strada americana. Una lunga lingua di asfalto che sega a metà le strade dell’Arizona, paesaggio semi desertico e terra rossa.  E per un viaggio così non possono mancare le classiche canzoni per un viaggio on the road. Qui elenco 30 classici.

Canzoni per un viaggio on the road

    1. Sweet Home Alabama” di Lynyrd Skynyrd
    2. Road to Nowhere” di Talking Heads
    3. If it makes you happy” di Sheryl Crow
    4. Born to Run” di Bruce Springsteen
    5. California” di Phantom Planet
    6.  “If you’re going to San Francisco” di Scott McKenzie
    7. America” di Simon and Garfunkel
    8. Born to Be Wild” di Steppenwolf
    9. Hit the Road Jack” di Ray Charles
    10. Like A Rolling Stone” di Bob Dylan
    11. Nord Sud Ovest Est” degli 883
    12. California dreamin‘” dei The Mamas and The Papas
    13. Highway to Hell” degli AC/DC
    14. Should I stay or should I go?” dei the Clash
    15. Surfin’ USA” Beach Boys
    16. Summer of ’69” Bryan Adams
    17. Relax, take it easy” di Mika
    18. Rotolando verso sud” dei Negrita
    19. Hotel California” degli Eagles
    20. Fly away” di  Lenny Kravitz
    21. Monsoon” dei Tokio Hotel
    22. Livin’ on A Prayer” di Bon Jovi
    23. Here I go again” di Whitesnake
    24. In the end” dei Linkin Park
    25. These boots are made for walking” di Nancy Sinatra
    26. Where the streets have no name” degli U
    27. Shut Up and Drive” di Rihanna
    28. Californication” dei Red Hot Chili Peppers
    29. Keep the car runnin” Arcade Fire
    30. Welcome to Paradise” dei Green Day

Queste 30 canzoni non mancheranno mai tra le mie canzoni per un viaggio on the road. Son odei grandi classici, ma sicuramente, se fossi negli Stati Uniti, ascolterei anche qualche canzone country trasmessa da radio locali. Ovviamente non saranno le uniche perchè la strada è lunga e c’è modo di inserire in lista moltissime altre canzoni. Tu quali aggiungeresti alla lista?

Ti è piaciuto? Condividi per favore 🙂

83 pensieri riguardo “30 canzoni per un viaggio on the road

  • 10/01/2018 in 08:51
    Permalink

    incredibilmente anche per noi la Sweet Home Alabama ….. che anche nella versione “all summer Long ” di Kid Rock non è per niente male

    Rispondi
  • 10/01/2018 in 09:15
    Permalink

    ti boccio solo Baglioni e Irene Grandi , al loro posto Ventura Highway degli America e 2 A.M
    degli Iron Maiden ah ah ah , per il resto 3000 chilometri sono un bel pò , noi quest’anno ci cimenteremo con un On the Road lungo la Panamericana da Las Vegas a Edmonton con ritorno dall’altra parte , ho calcolato che faremo quasi 8000 chilometri , quindi batteremo il nostro record precedente ……credo che la nostra Playlist sarà un lungo concerto live ciao Bea , se volete aggregarvi ……

    Rispondi
    • 10/01/2018 in 09:17
      Permalink

      Ahahah! Magari! Quest’anno casa nuova quindi povertà!

      Rispondi
  • 10/01/2018 in 10:45
    Permalink

    Da fanatico del blues non potrei lasciare a casa i texani Stevie Ray Vaughan e Albert Collins. Poi ci aggiungerei qualche pezzo grunge, Alice in Chains e Soundgarden su tutti.

    Rispondi
    • 10/01/2018 in 10:45
      Permalink

      sì ma infatti queste sono le prime venute in mente, sai quante ora di musica servono…

      Rispondi
  • 10/01/2018 in 14:53
    Permalink

    Bella…molto bella! Io ho smesso, o meglio dire non ho mai fatto playlist. Ogni volta che faccio un on the road mi affido alle radio locali e lascio che la compilation, piano piano, la creino loro

    Rispondi
    • 10/01/2018 in 14:55
      Permalink

      Anche! Ma mi piace anche avere con me alcuni capisaldi che mi rilassano particolarmente!

      Rispondi
  • 11/01/2018 in 09:08
    Permalink

    Boccerei Gigi d’Agostino, Baglioni e Irene Grandi. Aggiungerei qualsiasi canzone dei dire Dire Straits, John Denver, Johhy Cash e Kris Kristofferson e ce ne sarebbero tanti altri. Ciao.

    Rispondi
    • 11/01/2018 in 10:34
      Permalink

      Ahah! La mia truzzaggine mi accompagnerà per sempre 😂

      Rispondi
  • 11/01/2018 in 12:23
    Permalink

    Grandi canzoni, “California dreamin” e “hotel California” sue due fantastici classici. Senza parlare di bon Jovi, ac/dc e Red Hot chili Peppers. Sono proprio curiosa di andare a sentire le altre 😀 (bei giusti ragazza 😉 )

    Rispondi
    • 11/01/2018 in 12:24
      Permalink

      eheh, gli altri viaggiatori mi hanno massacrato nei commenti! ognuno hai suoi gusti!

      Rispondi
  • 11/01/2018 in 20:52
    Permalink

    Noi abbiamo fatto il coast to coast senza colonna sonora, quella è venuta giorno dopo giorno, miglia dopo miglia, ascoltando radio americane. Sweet Home Alabama è passata per radio mentre eravamo fermi in coda tra New York e Washington… ma si può? 🤔

    Rispondi
    • 11/01/2018 in 20:54
      Permalink

      Noooo! Bhe anche così è figo! Ma ci sono così tanti km che si può fare tutto!

      Rispondi
      • 11/01/2018 in 21:04
        Permalink

        Si poi per me è stato bellissimo conoscere canzoni nuove mai sentite in Italia che ora sono diventati la nostra colonna sonora.

        Rispondi
        • 11/01/2018 in 21:05
          Permalink

          Esempio? Voglio imparare anche io!

          Rispondi
  • 12/01/2018 in 19:16
    Permalink

    Ciao Gipsy, ottime scelte “Born to Run”, “Like A Rolling Stone” e “Relax, take it easy”! Anche io opterei però per le radio locali ma in ogni caso non potrei fare a meno mai dei Coldplay 🙂

    Rispondi
  • 15/01/2018 in 10:46
    Permalink

    Quando Viaggiamo io faccio sempre dei piccoli video di 20/30 Secondi che chiamo: Momenti di perfezione musicale. In questi 20/30 Secondi riprendo la strada e la come sottofondo la musica che stiamo ascoltando in quel momento. I miei gusti musicali sono orientati sul rock.. Vengono fuori cose parecchio ganze secondo me.

    Rispondi
    • 15/01/2018 in 12:20
      Permalink

      Io ascolto un po’ di tutto, ma seguo molto l’umore del momento. In generale la musica mi deve rilassare o far sfogare.

      Rispondi
  • 17/01/2018 in 11:09
    Permalink

    Non so perchè ma quando sto viaggiando una delle canzoni immancabili nella mia playlist è Walking On Sunshine – Katrina and the waves… mi da una sensazione di libertà e di gioia incomparabile! 🙂

    Rispondi
    • 17/01/2018 in 11:11
      Permalink

      infatti! è una canzone molto allegra, comprensibile che sia legata ai momenti belli di un viaggio!

      Rispondi
      • 17/01/2018 in 11:14
        Permalink

        Immagino persone che ballano e cantano e mi mette allegria in maniera semplice, innocente..poche canzoni fanno mi fanno questo effetto! 🙂

        Rispondi
        • 17/01/2018 in 11:18
          Permalink

          sì vero, a me anche alcune canzoni degli ABBA e Life di Des’ree.

          Rispondi
  • 06/02/2018 in 15:45
    Permalink

    Tante belle canzoni!!!
    A breve farò anche io un articolo simile sulle 10 canzoni che non possono assolutamente mancare nella playlist di un viaggiatore avventuriero e qualcuna di queste che hai citato non possono mancare, perché sono dei must per i viaggi!
    Ti voglio anticipare che anche io metterò al primo posto i Lynard Skynard, che li porto da sempre nel cuore, ma la canzone sarà Free Bird, che incarna pienamente l’idea di uno spirito libero.

    Rispondi
  • 06/02/2018 in 15:48
    Permalink

    Tante belle canzoni!!!
    A breve farò anche io un articolo simile sulle 10 canzoni che non possono assolutamente mancare nella playlist di un viaggiatore avventuriero e qualcuna di queste che hai citato non possono mancare, perché sono dei must per i viaggi!
    Ti voglio anticipare che anche io metterò al primo posto i Lynard Skynard, che li porto da sempre nel cuore, ma la canzone sarà Free Bird, che incarna pienamente l’idea di uno spirito libero.

    Rispondi
  • 06/02/2018 in 21:16
    Permalink

    L’intera discografia dei Dire Straits…

    Rispondi
    • 06/02/2018 in 21:17
      Permalink

      In tante ore di viaggio ci sta tutta 😉

      Rispondi
  • 14/02/2018 in 12:24
    Permalink

    Ho fatto questo viaggio e ci siamo lasciati trasportare dalla musica, quella indiana, delle radio locali, soprattutto in zona Gran Canyon, oltre l’immaginabile l’effetto che fa 😉

    Rispondi
    • 14/02/2018 in 12:31
      Permalink

      eh infatti me lo immagino! prima o poi lo farò!

      Rispondi
        • 14/02/2018 in 12:33
          Permalink

          infatti, ed è il problema per cui non l’ho ancora fatto. devo dedicare almeno 3 settimane/un mese.

          Rispondi
          • 14/02/2018 in 12:37
            Permalink

            esatto.. altrimenti ti stanchi e non vedi nulla..
            ah mi raccomando se vai prenditi -il mal di pancia- di partecipare alla lotteria.. che se ti va di fortuna vinci l’entrata 😉

      • 14/02/2018 in 12:48
        Permalink

        io ci ho provato anche perchè si può provare ogni mese.. tornerò lì solo se vinco l’ingresso..

        Rispondi
        • 14/02/2018 in 12:49
          Permalink

          Sei costante! Mi sarei rotta!

          Rispondi
          • 14/02/2018 in 12:50
            Permalink

            No no io voglio andare a vedere ql posto.. è il punto fisso x tornare in qlla zona

          • 14/02/2018 in 13:37
            Permalink

            ma parli dell’ingresso al grand canyon? non è molto costoso… sicuro che vale lo sbattimento?

    • 18/04/2018 in 19:00
      Permalink

      Ammetto l’ignoranza, non lo conosco!

      Rispondi
      • 18/04/2018 in 19:02
        Permalink

        Hahahahah è famoso solo negli USA in pratica, è considerato forse il cantante più popolare country/pop

        Rispondi
        • 18/04/2018 in 19:03
          Permalink

          Che figata! Adoro la musica country!

          Rispondi
  • 03/09/2018 in 12:56
    Permalink

    HO la mia compialtion di 700 pezzi che mi porto sempre appresso. La maggior parte di musica afro, ma ci sono anche gli America, Frank Sinatra, i Blues Brothers. Tutto rigorosamente oldfashion. Il pezzo più recente ha venti anni. Son vecchietto. Eppure le dure tappe del Cammino di Santiago mi son parse meno gravose…

    Rispondi
  • 06/09/2018 in 09:31
    Permalink

    Ciao! Per me Eddie Vedder non può mai mancare 😊 Mi da proprio l’idea del viaggio, e condivido un bel po’ della tua lista, anche i negrita!

    Rispondi
    • 06/09/2018 in 09:38
      Permalink

      bhe sì! ci sta! c’è spazio per un sacco di musica quando si viaggia on the road.

      Rispondi
  • 09/09/2018 in 22:23
    Permalink

    Complimenti per il tuo bellissimo blog!
    Pieno di informazioni utili e dettagliate.
    In merito alla colonna sonora da viaggio – io preparo sempre una nuova scaletta prima di partire -, per quanto mi riguarda non può mancare (sempre del Boss), “The ghost of tom joad”.
    CIAO ALLA PROSSIMA
    kalós

    Rispondi
    • 09/09/2018 in 22:32
      Permalink

      Ciao! Grazie x i complimenti e per essere passato. Bhe il Boss in effetti offre molto per un on the road!

      Rispondi
  • 20/09/2018 in 11:00
    Permalink

    Che meraviglioso elenco di canzoni! Beh, io aggiungerei forse qualcosa dei Gipsy King (magari Gitano Soy) e qualche malinconico tormentone anni sessanta (ma questo è dovuto, ahimè, alla mia età anagrafica). Buon viaggio a tutti!

    Rispondi
  • Pingback: Bucket list 2019: i viaggi che vorrei fare | Il Mondo secondo Gipsy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *