Sentieri sulle Odle: tra Rifugio Firenze e Malga Pieralongia

Chi si trova in Val Gardena non può perdersi una escursione sulle Odle. In fondo all’articolo le informazioni tecniche su durata e dislivello. Si tratta secondo me di una delle escursioni più panoramiche di tutta la zona, perché la vista è incredibile: da qui si vedono le Odle, il Sassolungo, il Sassopiatto, il gruppo del Sella, il Molignon e lo Sciliar. Attenzione, questa escursione può essere allungata fino a giungere al Seceda, se è tua intenzione farlo, segui le indicazioni per questa variante dell’escursione fino al Seceda.

Sentieri sulle Odle

Di sentieri sulle Odle ce ne sono molti, ma quello verso il Rifugio Firenze rappresenta, secondo me, una delle più belle escursioni sulle Odle. Si tratta di un percorso circolare che può quindi essere affrontato partendo da una parte o dall’altra. Di solito si parte dal Rifugio Firenze per arrivare al Rifugio Troier. Nella cartina vedi il tracciato dei sentieri, il tratto è in parte su quello blu e in parte si allunga su un sentiero rosso.

sentieri sulle Odle

Il sentiero per Rifugio Firenze e Malga Pieralongia

Per fare questa escursione sulle Odle verso il Rifugio Firenze bisogna prendere la cabinovia al Col Raiser nel comune di Santa Cristina di Val Gardena. Una volta sceso dalla cabinovia, cerca il sentiero n. 4, che in una ventina di minuti conduce al Rifugio Firenze. A questo punto, si deve proseguire sul sentiero n. 2B verso Malga Pieralongia. Questo sentiero sale in modo deciso attraverso dei canaloni ghiaiosi che ti porteranno proprio sotto la cresta delle cime del Gruppo delle Odle verso la Malga Pieralongia. Da qui la vista è spettacolare e ci si sente davvero in cima al mondo. Il pezzo di sentiero che costeggia le Odle è abbastanza in piano.

Lungo questo pezzo di sentiero sulle Odle ho visto tantissime stelle alpine, non ne avevo mai viste così tante, erano centinaia. Qui alla malga Pieralongia sarai un po’ oltre la metà strada, perciò è un buon momento per rilassarti e pranzare.

Finito il riposo dovrai continuare la via rimanendo sempre sul sentiero n. 2B verso il  Rifugio Troier. Questo tratto è secondo me il pezzo di questa escursione sulle Odle più bello e più panoramico, oltre che essere in discesa.

Si passa quindi per il laghetto Lech da Iman fino ad arrivare al Rifugio delle Odle presso la stazione a monte Col Raiser, seguendo il sentiero n. 4A. Da qui puoi tornare tornare a valle con la cabinovia verso Santa Cristina.

Informazioni tecniche

Difficoltà: media
Dislivello: 340 m
Durata: circa 3 ore
Lunghezza del percorso: 8,5 km

Le foto parlano da sole, è uno dei sentieri sulle Odle più belli, quindi non resta che partire per questa escursione e godersi tutto questo splendido paesaggio.

10 thoughts on “Sentieri sulle Odle: tra Rifugio Firenze e Malga Pieralongia

  • Che posti splendidi!! Che belle foto!!
    Adoro passeggiare in montagna, su sentieri non troppo ripidi, immersa nel verde della natura e poi.. è bellissimo passare una giornata al fresco, lontani dalla calura della città.

    Risposta
    • per me la montagna è pace e relax, anche io non amo i sentieri ripidi, ma le salite in montagna sono inevitabili purtroppo

      Risposta
  • Posti davvero splendidi e foto molto belle ti faccio i miei complimenti!
    Non sono una grande fan della montagna, prediligo il mare. A mio marito invece piace molto e cerco sempre spunti.

    Risposta
    • anche noi siamo diversi, ma facciamo un po’ e un po’ e alla fine ho iniziato ad mare alla follia le Dolomiti

      Risposta
  • Adoro camminare in montagna! e l’alto Adige è uno dei nostri posti preferiti. di solito ci concentriamo sulle Dolomiti di Sesto e verso Belluno ma mi piacerebbe provare itinerari diversi. Ci sono percorsi per famiglie in questa zona?

    Risposta
    • Sì, in Val Gardena ce ne sono molti, uno facile facile è quelloal Monte Pana, il sentiero tematico Troi Unika

      Risposta
  • Onestamente io sono più tipo da mare che da montagna, ma questo itinerario mi attira parecchio. Ne prendo nota, chissà che una volta o l’altra non vada a farmici un giro!

    Risposta
    • Ho imparato ad amare la montagna negli anni, queste zone delle Dolomiti sono meravigliose anche per chi ama il mare.

      Risposta
  • Hai ragione: le foto parlano da sole! Che posto spettacolare, verrebbe voglia di non andare in ufficio oggi pomeriggio e partire subito. Chissà se potrei farcela anche io, che normalmente in salita vorrei morire? In ogni caso la bellezza del paesaggio è un ottimo incentivo!

    Risposta
    • Guarda io faccio solo passeggiate e trekking facili, quindi sì, ce la puoi fare anche tu!

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *