fbpx

Trovare voli low cost e tariffazione iperdinamica

Non so se avete notato che ultimamente trovare voli low cost è più difficile; la causa di questo è la tariffazione iperdinamica. Insomma ci sono algoritmi all’opera che ci rendono la vita difficile.

Pare che in un futuro molto prossimo sarà quasi impossibile trovare voli low cost, o, più in generale, tariffe low cost anche per gli hotel. Cosa sta succedendo? Facendo un passo indietro vediamo cosa valeva fino ad oggi.

Trovare voli low cost

Il momento giusto per cercare un biglietto aereo conveniente per il week-end, fino a poco tempo fa, era tra il martedì e il giovedì, quando le compagnie aeree sbloccavano le tariffe dei posti non venduti per il week-end.

Altro trucco era di usare sempre pc diversi per evitare che, ogni volta che si visita il sito di una compagnia aerea (o qualsiasi altro sito), si lasci traccia del passaggio, e quindi delle proprie preferenze, con i cookie. Oggi purtroppo non è più così facile. Me ne sono accorta ultimamente. Cercare voli low cost, anche a distanza di mesi, non è più così facile. Non ci sono più quelle bellissime offerte stracciate di un tempo. Anche perchè, quando ci sono, poi alla fine aggiungendo il bagaglio a mano più grande, il posto a sedere e altre cose, non è più così conveniente.

Algoritmi

Ultimamente, i sistemi di prenotazione e di tariffazione sono diventati parecchio complicati, tanto che ormai il costo di un volo o di una stanza cambia parecchie volte al giorno. Questo in realtà non vale solo per il mondo viaggi, vale per tutto il mondo degli acquisti online.

Trovare quindi il volo più conveniente non è per nulla facile. Tutta colpa della tariffazione iperdinamica.

La nuova tariffazione

Cosa è cambiato? E’ cambiato il modo in cui compriamo le cose. Facendo una riflessione, mi rendo conto che io compro l’80% delle cose online. Che siano vestiti, viaggi o altro, ormai in negozio vado praticamente solo per la spesa. In questo nuovo contesto è normale che anche l’offerta cambi. Se fino ad ora abbiamo fatto affari sulle varie piattaforme che permettono il confronto dei prezzi di viaggi e hotel, da oggi non sarà più così. Del resto è anche normale che, se cambiano le abitudini di chi compra, cambi anche il modo di vendere.

Oggi il prezzo dinamico è la normalità. Gli algoritmi ormai dominano il web, dai social ai motori di ricerca, ed è ovvio che modifichino anche il costo dei voli e degli hotel diverse volte al giorno.

Pensate che questi algoritmi sono in grado di incrociare un sacco di informazioni diverse: sanno se ci sono eventi importanti dove vogliamo andare, sanno se ci sono ponti e festività, sono in grado anche di proporre un prezzo in base al tempo che farà a destinazione. Insomma mi fa un po’ ridere pensare che, quantomeno nel brevissimo termine, un biglietto aereo possa costare di più se è previsto sole, ma è così! Contano persino quanti tweet si fanno su un certo argomento per capire se quell’oggetto che vogliamo comprare, o quella destinazione, è trend in quel momento. E come se non bastasse, quando si crede di aver capito come funziona un certo algoritmo, quello cambia fregando tutti quanti.

E quindi come si fa a trovare voli low cost?

Se gli algoritmi sono in grado di incrociare milioni di informazioni come facciamo a difenderci?

Dobbiamo essere imprevedibili, o almeno provarci. Un trucco per provare a trovare voli low cost in questa giungla di algoritmi è usare la navigazione anonima, così i cookie non memorizzano dati. Io uso anche fino a tre diversi browser e diversi portali di comparazione, fino ad arrivare direttamente al sito della compagnia aerea. Scrivo persino direttamente alle strutture alberghiere: mi sono accorta che in alcuni casi è più conveniente il prezzo che fanno loro direttamente. Cerco anche di usare i motori di ricerca con dominio straniero, come il .de, .fr ecc. Parrà strano, ma in alcuni casi cambia qualcosa, perchè magari in altri paesi, i trend sono altri. Ovviamente non stiamo parlando di differenze abissali, ma almeno ci provo.

In realtà però, purtroppo, non c’è molto che possiamo fare per difenderci dalla potenza degli algoritmi.

Voi avete notato differenze negli ultimi tempi? Quali trucchi mettete in pratica per provare a contrastare i maledetti algoritmi?

Ti è piaciuto? Condividi per favore 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *