fbpx

Val di Funes: tra Odle e malghe

Se ami la montagna, hai sicuramente sentito parlare della Val di Funes. Molti la conoscono soltanto per la graziosa chiesetta di San Giovanni in Ranui, perfettamente incastonata ai piedi del Gruppo delle Odle, le magnifiche montagne che caratterizzano questo territorio.

Oggi propongo un itinerario alla scoperta della Val di Funes, anche grazie alle spledide foto degli amici di Emozione Südtirol.

Il Centro visite UNESCO a Zannes

Punto di partenza di tutte le escursioni In Val di Funes e sede del centro visite UNESCO è Zannes, una località con parcheggio e un punto ristoro con infopoint. Zannes è comodamente raggiungibile in dieci minuti di auto da Santa Magdalena, l’ultimo paese a fondovalle. Il costo del parcheggio è di 6 Euro per tutto il giorno.

Il Centro Visite UNESCO sorge accanto al punto ristoro ed è stato inaugurato nel settembre 2018, a dieci anni esatti dalla proclamazione delle Dolomiti come Patrimonio Naturale dell’Umanità. Il centro offre ai visitatori un edificio moderno, con all’interno due grandi sale espositive con pannelli informativi e percorsi multimediali. La visita può essere fatta tranquillante in autonomia e in pochi minuti potrai conoscere meglio la storia delle Dolomiti e, in particolare, delle Odle. Per sapere di più sul parco naturale all’interno della Val di Funes, c’è anche il Centro visite Puez-Odle in centro a Santa Magdalena.

Due malghe caratteristiche della Val di Funes

Malga Kasseril

Da Zannes hai infinite possibilità di escursioni nella zona. L’escursione più facile è quella che porta alla malga Kasseril, facilmente raggiungibile in circa quaranta minuti a piedi dal parcheggio. Bastano pochi passi per immergersi già nella natura più pura della Val di Funes. Si cammina accanto a un ruscello scrosciante d’acqua fresca, su un sentiero quasi sempre in piano e adatto anche ai bambini più piccoli.

Malga Kasseril è il luogo adatto per una breve sosta, perfetta anche per quando si è di ritorno da altre escursioni in zona. Si tratta di una piccola casetta di legno, decorata con molta cura nei dettagli e c’è anche un parco giochi molto carino. La malga è fatta apposta per godersi il sole all’esterno, sorseggiando un succo di frutta fresco fatto in casa con una fetta di torta oppure un tagliere. Qui sono specializzati in dolci e prodotti caseari.

val di funes

La malga Gampen

Dalla malga Kasseril è bello proseguire ancora per un’ora in direzione della malga Gampen / Rifugio Genova. Il sentiero è in salita, ma la fatica è ben ripagata dalla vista che si apre all’improvviso sulla destra: le Odle appaiono come per magia ed è impossibile non fermarsi a fotografarle. La malga Gampen è raggiungibile tutto l’anno, ed è la classica malga di montagna con molti posti a sedere sia all’interno sia all’esterno. Il menù è molto ricco e scegliere un piatto rispetto ad un altro è davvero difficile. Accanto alla malga pascolano indisturbate alcune mucche e se alzi gli occhi davanti a te potrai vedere chiaramente il Rifugio Genova, a 2.306 metri d’altezza. In inverno la malga Gampen dà anche la possibilità di provare a slittare a tutta velocità verso valle.

Malga Geisleralm in Val di Funes

val di funes

Se hai a disposizione tutta la giornata e hai ancora voglia di camminare, allora devi proprio raggiungere la malga più famosa della Val di Funes: Geisleralm. Ci sono diversi percorsi che portano alla Geisleralm, conosciuta anche come “Rifugio delle Odle”. Quello più panoramico è quello che da Zannes conduce alla malga sul vecchio sentiero del fieno (n. 6). Segui poi le indicazioni per lo storico sentiero “Adolf Munkel” fino al bivio con la malga.

In meno di due ore raggiungerai una location meravigliosa, dove ogni giorno va in scena il “cinema delle Odle”. Sdraiandoti sulle comode sdraio di legno, è possibile infatti ammirare le cime nella loro bellezza.

La malga è un luogo idilliaco dove rilassarsi, lasciare i bimbi correre e godersi la natura incontaminata.  Prova inoltre l’ottimo ristorante gourmet, propone un ricco menù con materie prime di primissima qualità. Per tornare indietro, puoi percorrere un piccolo giro ad anello seguendo le indicazioni verso la malga Dusler e da lì infine fare ritorno a Zannes.

Ecco qui, questo è davvero un magnifico itinerario in una delle valli più belle delle Dolomiti: la Val di Funes.

Ti è piaciuto? Condividi per favore 🙂

16 thoughts on “Val di Funes: tra Odle e malghe

    • 16/09/2020 in 08:27
      Permalink

      Eh come ti capisco! Questo itinerario in Val di Funes poi è davvero davero scenografico. da fare!

      Rispondi
  • 15/09/2020 in 16:17
    Permalink

    Sono stata solo una volta nella zona delle Odle e mi sono incantata per la bellezza del paesaggio. Questo tour delle malghe è bellissimo, me lo segno per la prossima estate!

    Rispondi
    • 16/09/2020 in 08:27
      Permalink

      Sì assolutamente, credo che la Val di Funes sia davvero una delle valli più belle delle Dolomiti.

      Rispondi
  • 15/09/2020 in 16:55
    Permalink

    Con il caldo che fa in questi giorni, un soggiorno al fresco di una malga in montagna ci starebbe proprio. E se lo dice una come me, che preferisce il mare alla montagna, ci sarà una ragione 🙂

    Rispondi
    • 16/09/2020 in 08:28
      Permalink

      Quest’anno il caldo non vuole proprio mollare, ma io odio autunno e inverno quindi spero sempre che duri il più possibile!

      Rispondi
  • 15/09/2020 in 18:03
    Permalink

    Siccome la mia preparazione atletica è paragonabile a quella di un bambino, direi che potrei tranquillamente fermarmi alla Malga Kasseril! Poi se sono specializzati in dolci e prodotti caseari, allora potrei pensare di trascorrere la giornata intera lì 🙂

    Rispondi
    • 16/09/2020 in 08:29
      Permalink

      Ahahaha! ma dai guarda che nemmno io sono Messner! Piano piano si va ovunque. Nel caso ovviamente assaggia gli Stauben.

      Rispondi
  • 16/09/2020 in 01:44
    Permalink

    Queste foto, con i suoi incredibili colori, fanno davvero venir voglia di prendere scarpone e bacchette e mettersi in cammino!

    Rispondi
    • 16/09/2020 in 08:30
      Permalink

      Ah sì! La Val di Funes è davvero una valle con scenari da cartolina dietro ogni angolo.

      Rispondi
  • 16/09/2020 in 15:01
    Permalink

    Ma quanto è bella la montagna? Io l’adoro e preferisco le vacanze in montagna d’estate a quelle al mare 😀

    Rispondi
    • 16/09/2020 in 15:19
      Permalink

      la montagna piace anche a me di più in estate, però ammetto che una settimana al mare in estate non mi spiace. L’ideale sarebbe fare entrambe le cose.

      Rispondi
  • 16/09/2020 in 22:54
    Permalink

    Non sono mai stata in questa zona bellissima però dalle tue foto. Dovrei frequentare di più la montagna io ci vado soprattutto in inverno!

    Rispondi
    • 17/09/2020 in 13:53
      Permalink

      io invece in estate perchè non scio e quindi sento la mancanza dei percorsi di trekking.

      Rispondi
  • 17/09/2020 in 14:56
    Permalink

    Ho copiato il link di questo post e l’ho messo nella cartellina delle escursioni da fare assolutamente la prossima primavera.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *