Val Badia

Escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé

Escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé

L’escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé ti permetterà di arrivare molto vicino alla vetta di uno dei 3000 più accessibili di tutte le Dolomiti.

Situato a 2.550 metri di altitudine nel Gruppo del Sella, questo rifugio offre una vista mozzafiato sulla Marmolada e l’intera Alta Badia.

Ecco tutti i dettagli per pianificare la tua escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé.

Come arrivare al Rifugio Kostner al Piz Boé

Per raggiungere il Rifugio Kostner, prendi l’impianto che da Corvara (strada Burjé 10) ti porterà al Vallon.

Da lì, il sentiero per il rifugio parte nei pressi del Piz Boé Alpine Lounge.

Le indicazione da seguire per l’escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé

La salita per questa escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé è abbastanza faticosa… I 356 metri di dislivello si sviluppano infatti in soli 2 km, rendendola davvero ripida.

Se non te la senti, potrai eventualmente fare il sentiero solamente in discesa, sfruttando la seggiovia del Vallon che porta quasi nei pressi del Rifugio Kostner.

Appena fuori dalla funivia che sale da Corvara il panorama è già da mozzare il fiato. Ma poiché il fiato a breve ti si mozzerà davvero per la fatica, dirigiti senza indugio lungo il sentiero 638 che si sviluppa proprio sotto alla seggiovia.

Dopo una ventina di minuti di salita arrivi già al Lago Boè, in cui puoi vedere nuotare dei pesciolini.

escursione al rifugio kostner al piz boé

L’idilliaco laghetto, situato a 2.252 metri sul livello del mare, si trova in una profonda conca naturale circondata dalle aspre pareti rocciose del Gruppo del Sella e raggiunge la profondità massima di circa 3,5 metri.

Per proseguire l’escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé, lasciato il lago, devi attraversare il ghiaione sotto cui sorge la seggiovia per ritrovare la traccia del sentiero 638.

La traccia è sempre ben evidente, ma a dire il vero un po’ faticosa, non solo per quanto è ripida, ma anche per il fondo.

Devi infatti anche superare piccoli passaggi di roccia che non sono mai pericolosi ma sicuramente non agevolano la salita. A mano a mano che sali, l’erba si dirada sempre più.

escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé

A circa 2.400 metri raggiungerai una piccola sella che permette di spezzare il fiato e ammirare il magnifico panorama.

Con un’ultima fatica raggiungi quindi Plan de Sas, dove arriva la seggiovia.

Arrivo al Rifugio Kostner

Qui devi proprio fermarti ad ammirare il paesaggio e scattare parecchie foto. Lasciando alle spalle il sentiero da cui sei salito, di fronte c’è la maestosa parete del Piz da Lech e il Sasso delle Dieci (Sas dles Diesc) con la forcella Moser e la forcella “La Fessura”.

escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé

Questo è l’incredibile scenario dell’anfiteatro naturale di Valun del Boè.

Il rifugio Kostner è ben visibile sulla sinistra, per cui dopo aver ripreso fiato dalla salita, dirigiti verso il rifugio, ormai la fatica è fatta!

Il Rifugio Kostner si trova in un punto panoramico che ha qualcosa dell’incredibile: si vede l’intera Alta Badia, le Dolomiti d’Ampezzo e quelle Cadorine, fino alla Marmolada.

Dall’altra parte il Gruppo del Sella nasconde la cima del Boè, ma sinceramente il panorama è talmente bello che ci si rende nemmeno conto di questa “mancanza”.

Il ghiacciaio della Marmolada è davvero molto evidente dal rifugio e, se nel frattempo la nuova neve non ha colmato la ferita, si vede bene anche a occhio nudo l’ampia porzione di ghiacciaio crollata il 3 luglio 2022, quando 63.300 metri cubi di ghiaccio travolsero diverse cordate di alpinisti causando la morte di 11 persone.

Ritorno

Dopo aver pranzato puoi affrontare la discesa, lungo lo stesso sentiero dell’andata.

escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé

Dettagli dell’escursione al Rifugio Kostner al Piz Boé

  • Durata: 2:15 ore
  • Lunghezza: 4 km
  • Dislivello: 356 metri
  • Difficoltà: E

Altre escursioni in questa zona

Se sei in vacanza in Alta Badia potrebbero interessarti anche queste escursioni:

L'autrice

Piacere di conoscerti! Sono Beatrice, istruttrice di trekking, blogger, content creator e autrice di guide escursionistiche. 

Lascia un commento

Skip to content